il NUOVO CAFFE' | PICCOLA STORIA DELLA LA PISCINA COMUNALE CHE FINALMENTE RIAPRE DOPO I LAVORI DI MANUTENZIONE EFFETTUATI CON I FONDI DEL PIANO DI SVILUPPO URBANO VARATI DALL’AMMINISTRAZIONE GALVAGNO
3033
single,single-post,postid-3033,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

PICCOLA STORIA DELLA LA PISCINA COMUNALE CHE FINALMENTE RIAPRE DOPO I LAVORI DI MANUTENZIONE EFFETTUATI CON I FONDI DEL PIANO DI SVILUPPO URBANO VARATI DALL’AMMINISTRAZIONE GALVAGNO

PICCOLA STORIA DELLA LA PISCINA COMUNALE CHE FINALMENTE RIAPRE DOPO I LAVORI DI MANUTENZIONE EFFETTUATI CON I FONDI DEL PIANO DI SVILUPPO URBANO VARATI DALL’AMMINISTRAZIONE GALVAGNO

GIORGIO GALVAGNO: Sono contento di  vedere di nuovo in funzione la nostra “ vecchia”  Piscina. Ero un giovane 27 anni  quando da assessore ai lavori pubblici (anni ‘70 -75) ne curai la realizzazione, pensate un po’. Poi da sindaco negli anni ‘90 curai  nuovamente  il suo ammodernamento. Nel 2010 , nuovamente sindaco, ( dopo quasi 15 anni)   mi ritrovai  per l’ennesima  a dover  fare i conti con la  piscina  in difficoltà, ma  riuscimmo a trovare  soldi ( 600mila euro  del Piano di Sviluppo Urbano  di 14 MILIONI di euro!!) per una indispensabile opera di revisione. Mi domando se sia destino, per me  dover sempre ritornare a rimettere in sesto le opere che avevo impostate da giovane assessore. Questa situazione  si è  infatti ripetuta peri  i parchi, i giardini, per i palazzi storici, per il decoro urbano e per le facciate delle case, per le piazze e le pavimentazioni di pietra e porfido delle vie  del centro che abbiamo rifatto  completamente.  Insomma, ogni 10 -15 anni mi tocca rientrare in azione per  rimettere in ordine  la mia amata città.  Vorrei perciò  augurarmi che le nuove amministrazioni, i nuovi sindaci ed assessori si rendessero conto che  il loro primo dovere è la “buona cura” della città e dei beni che hanno ricevuto in eredità…un immenso patrimonio che non è solo materiale, perché riflette anche la storia e la vita di tante generazioni. Purtroppo non sempre mi sembra di cogliere questa consapevolezza nel comportamento degli amministratori. piscina nuova vita