il NUOVO CAFFE' | SEI MOROSO ? PALIAMO DI CONDOMINIO
2955
single,single-post,postid-2955,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

SEI MOROSO ? PALIAMO DI CONDOMINIO

SEI MOROSO ? PALIAMO DI CONDOMINIO

Sei Moroso?

Amministratore di Condominio professione sempre più delicata: occorre professionalità ed esperienza anche nel recupero dei crediti condominiali.

MARCO - UTENTE MOROSO copyQuello delle morosità condominiali è uno dei problemi che maggiormente preoccupano gli amministratori di condominio. La cronaca giudiziaria è ricca di episodi legati a spese condominiali non pagate.

Vivendo in un periodo sociale che pone sempre più spesso l’amministratore di fronte a difficili situazioni, è importante puntare sulla professionalità per potersi  muovere in modo corretto e ponderato. In materia di spese condominiali, occorre agire con tempismo e perizia per evitare  contestazioni da parte di altri condomini o dei creditori del condominio. Il tutto cercando di non danneggiare inutilmente l’onesto condomino in difficoltà. Beh, difficile mestiere, quello dell’amministratore!

Basta leggere il novellato codice civile per capire di cosa stiamo parlando. Il riformato articolo 1129 c.c. impone di agire per la riscossione forzosa entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio nel quale il credito esigibile è compreso.

L’amministratore è obbligato per legge ad agire e l’aver omesso di curare diligentemente l’azione giudiziaria e la conseguente esecuzione coattiva costituisce grave irregolarità  ai sensi dell’art. 1129 co. 12 c.c..  In quest’ottica,  a tutti i proprietari che hanno  difficoltà finanziarie e non stanno pagando  le spese condominiali, o che hanno inquilini che non  pagano, ci sentiamo di suggerire quanto segue. Dialogate con l’amministratore e soprattutto rispondete sempre ai suoi solleciti di pagamento!

Se proprio non ce la fate,  concordate e rispettate un piano di rientro in modo tale da non mettere il vostro interlocutore con le spalle al muro.

E’ interesse di tutti tenere i conti sotto controllo evitando che la situazione degeneri.

Anche perché, chi ha un po’ di esperienza in questo campo sa bene che l’esecuzione forzata sul vostro immobile, non converrà nè a Voi nè agli altri condomini, nè tanto meno all’amministratore… Alla fine dei conti, l’unico che ci guadagna è l’avvocato!

 

Buongiorno,